Sul sito trovi molte informazioni, ma fai prima a contattarci: scoprirai in pochi minuti che possiamo essere lo studio legale giusto per le tue esigenze.
Dettagli/Details

Nel reato di bancarotta il fallimento è condizione di punibilità e non elemento costitutivo del reato

Studio Graziotto Nel reato di bancarotta il fallimento è condizione di punibilità e non elemento costitutivo del reato

Nel reato di bancarotta, la dichiarazione di fallimento ha funzione di mera condizione oggettiva di punibilità, determina il dies a quo della prescrizione e vale a radicare la competenza territoriale.

In quanto è provvedimento del giudice, non può essere elemento costitutivo del reato.

L'imprenditore non è il dominus assoluto e incontrollato del patrimonio aziendale, nel senso che non può farne un utilizzo che leda o metta in pericolo gli interessi dei creditori e gli interessi costituzionalmente tutelati dall'art. 41 Costituzione, a mente del quale l'iniziativa economica privata non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. Decisione: Sentenza n. 13910/2017 Cassazione Penale - Sezione V

Classificazione: Commerciale, Fallimentare, Penale

Parole chiave: #bancarotta, #bancarottafraudolenta, #condizionedipunibilità, #fallimento, #reatifallimentari, #fulviograziotto, #scudolegale

Il caso.

Un imprenditore individuale, poi fallito, veniva condannato dal Tribunale per il reato di bancarotta fraudolenta per distrazione, condanna confermata dalla Corte di Appello.

L'imprenditore proponeva ricorso per cassazione, sostenendo che per la configurabilità del reato in questione, il fallimento debba essere preveduto e voluto, almeno a titolo di dolo eventuale (cioè accettando il rischio che si verifichi il fallimento).

La tesi del ricorrente si basa su una pronuncia isolata della Cassazione Penale del 2012 che riteneva che la dichiarazione di fallimento fosse un elemento essenziale del reato", ma il Collegio affronta la questione, e rigetta il ricorso.

Osservazioni.

Il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale è posto a tutela dell'interesse dei creditori all'integrità del patrimonio del fallito.

Il termine "distrazione" indica la sottrazione di un bene alla funzione di garanzia patrimoniale a favore dei creditori, con destinazione del bene a uno scopo diverso: la distrazione può commettersi sia con strumenti giuridici che con operazioni materiali, ed è residuale, nel senso che può ritenersi applicabile quando non si riscontrano le altre condotte specifiche previste.

Giurisprudenza rilevante.
  1. Cass. 22474/2016
  2. Cass. 21846/2014
  3. Cass. 3229/2013
  4. Cass. 21039/2011, Sezioni Unite
Disposizioni rilevanti.

REGIO DECRETO 16 marzo 1942, n. 267

Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell'amministrazione controllata e della liquidazione coatta amministrativa

Vigente al: 27-05-2017

Art. 216 - Bancarotta fraudolenta

E' punito con la reclusione da tre a dieci anni, se è dichiarato fallito, l'imprenditore, che:

1) ha distratto, occultato, dissimulato, distrutto o dissipato in tutto o in parte i suoi beni ovvero, allo scopo di recare pregiudizio ai creditori, ha esposto o riconosciuto passività inesistenti;

2) ha sottratto, distrutto o falsificato, in tutto o in parte, con lo scopo di procurare a sè o ad altri un ingiusto profitto o di recare pregiudizi ai creditori, i libri o le altre scritture contabili o li ha tenuti in guisa da non rendere possibile la ricostruzione del patrimonio o del movimento degli affari.

La stessa pena si applica all'imprenditore, dichiarato fallito, che, durante la procedura fallimentare, commette alcuno dei fatti preveduti dal n. 1 del comma precedente ovvero sottrae, distrugge o falsifica i libri o le altre scritture contabili.

E' punito con la reclusione da uno a cinque anni il fallito, che, prima o durante la procedura fallimentare, a scopo di favorire, a danno dei creditori, taluno di essi, esegue pagamenti o simula titoli di prelazione.

Salve le altre pene accessorie, di cui al capo III, titolo II, libro I del codice penale, la condanna per uno dei fatti previsti nel presente articolo importa per la durata di dieci anni l'inabilitazione all'esercizio di una impresa commerciale e l'incapacità per la stessa durata ad esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa.

Assistenza su questo argomento

Serve assistenza su questo argomento?

Può essere utile sapere che ci occupiamo anche di tutte le questioni e problematiche legali collegate, tra cui:

  • assistenza in sede stragiudiziale
  • assistenza in sede giudiziale e di contenzioso
  • azioni e tutela a difesa, esecutive e cautelari
  • consulenza
  • due diligence legale
  • esecuzione anche all'estero
  • pareri e raccomandazioni
  • revisione/stesura dei testi
  • ricerche di giurisprudenza sull'argomento
  • riduzione dei rischi legali
  • supporto operativo legale

Qui sotto trovi tutti i riferimenti dello Studio per contattarci con la modalità preferita:

About us - Riferimenti completi del nostro Studio Legale
Scopri i Riferimenti completi del nostro Studio Legale
Indirizzo e riferimenti per il contatto

 

 

 

 

 

 

 

Logo Studio Graziotto
Studio Graziotto

Ufficio principale:
Via G. Matteotti, 194
18038 Sanremo IM
IT Italy
Si riceve solo su appuntamento
(recapiti e corrispondenti in varie città)

Riferimenti:
Tel: 0184 189 4317 - 0184 509631
Fax: 0184 509 510
SMS: 348 001 7380
Email: info@studiograziotto.com
Web: 

Richieste:
Appuntamenti: In videoconferenza (Skype®, ecc.)
" In Studio a Sanremo
" Telefonici
" Presso il Cliente
Consulenza: Richiedi una Consulenza
Preventivi: Chiedi un Preventivo gratuito
Contattaci: Compila il modulo

Prime informazioni e Tariffe:
Info e Tariffe: Informazioni di sintesi e tariffe
Assistenza giudiziale: D.M. Giustizia N. 55 2014 - Nuovi Parametri Forensi

Profilo del Titolare:
LinkedIn®: https://www.linkedin.com/in/fulviograziotto
Scheda di sintesi: Profilo professionale (sintetico)

 

Scopri l'Indirizzo del nostro Studio Legale sulla mappa
I nostri uffici principali in Sanremo (Imperia)

 

Scopri il QR Code con i dati completi del nostro Studio Legale
QR Code con i dati di contatto completi

Leggendo il QR Code con il cellulare è possibile salvare nella rubrica i dati di contatto e l'URL al profilo con i riferimenti completi:

 

Scopri le Coperture assicurative del nostro Studio Legale
Coperture assicurative

Polizza assicurativa # IFL0006526.026917 conforme al D.M. 22-9-2016 stipulata con AIG Europe Limited - Responsabilità civile professionale per i seguenti massimali (esclusi Canada e USA):

  • responsabilità civile professionale: massimale di € 3 milioni per sinistro e per periodo assicurativo