Per i nostri servizi potrebbero essere utilizzati cookies anche di terze parti.
Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies.

Ulteriori Informazioni    OK
Dettagli/Details

Le donazioni effettuate dalle società sono valide

Commento a Decisione Giurisprudenziale - A cura di Fulvio Graziotto - Avvocato in Sanremo (Imperia)

Le società possono fare valide donazioni?

A prima vista sembra una domanda poco rilevante, che invece può avere diversi casi applicativi: basta pensare a beni che generano solo costi e che non abbiano mercato, che la società desideri dismettere anche gratuitamente; oppure atti di donazione di rilevante visibilità che rientrano nella strategia di marketing della società.

La risposta si trova, naturalmente, nel codice civile e nei documenti attinenti la società, ovvero l'atto costitutivo, lo statuto e le deliberazioni dell'assemblea che attribuiscono i poteri agli organi amministrativi e ne pongono i limiti.

Prescindendo dagli articoli del c.c. che disciplinano la donazione (che richiede specifici requisiti di forma, e che è disciplinata negli artt. da 769 a 808), i poteri degli amministratori sociali sono disciplinati dall'art. 2384 c.c.

Prima della riforma del diritto societario del 2003, questa disposizione poneva un argine ai poteri degli amministratori disponendo che essi «possono compiere tutti gli atti che rientrano nell'oggetto sociale, salvo le limitazioni che risultano dalla legge o dall'atto costitutivo».

Dopo la riforma, il principio è che «Il potere di rappresentanza attribuito agli amministratori dallo statuto o dalla deliberazione di nomina è generale.» (art. 2384, comma 1, c.c.)

Al secondo comma, viene inoltre stabilito che «Le limitazioni ai poteri degli amministratori che risultano dallo statuto o da una decisione degli organi competenti non sono opponibili ai terzi, anche se pubblicate, salvo che si provi che questi abbiano intenzionalmente agito a danno della società.»

Non vi è più, quindi, il limite dell'oggetto sociale: un atto degli amministratori può essere validamente posto in essere anche se esonda dall'oggetto sociale, e addirittura sono inopponibili ai terzi le limitazioni ai poteri anche se pubblicate (con la sola eccezione del caso di exceptio doli, cioè accordo fraudolento tra amministratore e terzo volto ad arrecare danno alla società).

La ragione risiede nella esigenza di aumentare la certezza dei traffici e degli scambi commerciali a scapito dell'interesse della società a contrastare le ipotesi di abuso o di eccesso di potere di rappresentanza degli amministratori.

La Cassazione (sentenza 18449/2015) ha esaminato il caso di una donazione effettuata da una società, affermando che «alle società, come a tutte le persone giuridiche» compete una «capacità generale, ossia la capacità di essere parte di qualsiasi atto o rapporto giuridico, anche non inerente l'oggetto sociale, tranne, ovviamente, quegli atti che presuppongono l'esistenza di una persona fisica».

In ogni caso, precisa la Cassazione, l'oggetto sociale non è un limite alla capacità della società, ma al potere deliberativo e rappresentativo degli organi sociali.

Via libera, quindi, anche alle valide donazioni da parte della società, ferma restando la eventuale responsabilità in capo agli amministratori per i danni procurati alla società per aver compiuto l'atto non coerente con lo scopo a cui deve tendere il loro mandato, o senza averne i poteri perché assoggettati a limiti espressi da parte dei soci.



Qui di seguito le disposizioni del c.c. citate:

Art. 2384 - Poteri di rappresentanza.

Il potere di rappresentanza attribuito agli amministratori dallo statuto o dalla deliberazione di nomina è generale.

Le limitazioni ai poteri degli amministratori che risultano dallo statuto o da una decisione degli organi competenti non sono opponibili ai terzi, anche se pubblicate, salvo che si provi che questi abbiano intenzionalmente agito a danno della società.



L'istituto della donazione è, invece, inserito nella disciplina del codice civile come segue:

Libro SECONDO - DELLE SUCCESSIONI

TITOLO V - DELLE DONAZIONI

CAPO I - Disposizioni generali (art. 769-773)

CAPO II - Della capacità di disporre e di ricevere per donazione (artt. 774-781)

CAPO III - Della forma e degli effetti della donazione (artt. 782-799)

CAPO IV - Della revocazione delle donazioni (artt. 800-808)

Assistenza su questo argomento

Serve assistenza su questo argomento?

Può essere utile sapere che ci occupiamo anche di tutte le questioni e problematiche legali collegate, tra cui:

  • assistenza in sede stragiudiziale
  • assistenza in sede giudiziale e di contenzioso
  • azioni e tutela a difesa, esecutive e cautelari
  • consulenza
  • due diligence legale
  • esecuzione anche all'estero
  • pareri e raccomandazioni
  • revisione/stesura dei testi
  • ricerche di giurisprudenza sull'argomento
  • riduzione dei rischi legali
  • supporto operativo legale

Qui sotto trovi tutti i riferimenti dello Studio per contattarci con la modalità preferita:

Riferimenti

 

Studio Graziotto

Ufficio principale:
Via G. Matteotti, 194
18038 Sanremo IM
ITALY
Si riceve solo su appuntamento
(recapiti e corrispondenti in varie città)

Richieste:
Appuntamenti: In videoconferenza (Skype®, ecc.)
" In Studio a Sanremo
" Telefonici
" Presso il Cliente
Consulenza: Richiedi una Consulenza
Preventivi: Chiedi un Preventivo gratuito
Domiciliazioni: Domiciliazioni Tribunale di Imperia
Contattaci: Compila il modulo

Riferimenti:
Tel: 0184 189 4317
Fax: 0184 509 510
SMS: 348 001 7380
Email: info@studiograziotto.com
Web: http://www.studiograziotto.com

Prime informazioni e Tariffe:
Info e Tariffe: Informazioni di sintesi e tariffe
Assistenza giudiziale: D.M. Giustizia N. 55 2014 - Nuovi Parametri Forensi

Profilo del Titolare:
LinkedIn®: https://www.linkedin.com/in/fulviograziotto
Scheda di sintesi: Profilo professionale (sintetico)


©
Per aggiornarsi facilmente e rimanere in contatto Aggiornarsi è semplice: aggiungetemi ai vostri contatti e rimarremo in contatto più facilmente.
FacebookFacebook:https://it-it.facebook.com/public/Fulvio-Graziotto
Google+Google+: https://plus.google.com/u/0/+FulvioGraziotto
LinkedInLinkedIn:https://it.linkedin.com/in/fulviograziotto
TwitterTwitter:https://twitter.com/GraziottoFulvio
Memberships
Global Law ExpertsGLE:Global Law ExpertsExclusive Private Equity law expert in Italy
IR Global, world’s leading legal, accountancy and financial advisersIR Global:IR GlobalExclusive M&A Member in Italy
AAALAAAL:Associazione Avvocati Amministrativisti LiguriSocio Aderente
AIDA-IFLAAIDA-IFLA:Associazione Italiana di Diritto AlimentareSocio Ordinario
AIDENAIDEN:Associazione Italiana di Diritto dell'EnergiaSocio Professionista
Camera Civile di ImperiaCamera Civile:Camera Civile di ImperiaSocio Aderente
Coperture assicurative

Polizza assicurativa #IFL0006526.002587 conforme D.M. 22-9-2016 stipulata con MARSH SpA per i seguenti massimali (esclusi Canada e USA):

  • responsabilità civile professionale: massimale di € 2 milioni per sinistro e per periodo assicurativo
  • responsabilità civile terzi conduzione ufficio: massimale di € 500 mila per sinistro e € 2 milioni e per periodo assicurativo
  • responsabilità civile prestatori d'opera: massimale di € 500 mila per sinistro e € 2 milioni e per periodo assicurativo
Dove operiamo

I nostri uffici principali sono a Sanremo (IM), ma assistiamo le aziende in tutta Italia e all'estero.

In particolare, operiamo nelle seguenti località e regioni:

  • Sanremo, Imperia, Savona, Genova, Alessandria, Torino, Milano

  • Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto

Inoltre siamo in grado di prestare un'assistenza globale in oltre 150 giurisdizioni all'estero.

Vuoi approfondire? Contattaci  IT  EN